Giambattista Scidà

Già presidente del Tribunale dei Minori di Catania

  • PAGINE

  • Indice cronologico

  • Indice categorico

Il cattivo amministrare

Posted by Giambattista Scidà su venerdì 3 giugno 2011

IL CATTIVO AMMINISTRARE PRODUCE CATTIVI ELETTORI, CHE A LORO VOLTA LO PERPETUANO.

 

 

Dopo il trionfo di Scapagnini (il quale per la verità aveva radici nel comportamento dell’antagonista, fattosi eleggere Sindaco, quattro anni prima, e subito impegnatosi nel salto verso il Viminale) udimmo intellettuali sdegnati maledire alla zagaglia delle periferie senza ideali: e qualcuno annunciò di volersi sradicare da Catania. Ma dov’erano mai stati, quei maîtres à penser, quando un certo manovale della giustizia aveva rinnovato l’allarme, e Nicola Torre ne aveva diffuso le parole? Le riportiamo senza commenti:…….da matrigna e figlicida, la città deve saper diventare madre “sufficientemente buona”. Guai per lei se non avrà saputo diventar tale. Nessuna città può negare a tenti suoi figli la condizione di cittadini, condannandoli a quella di abitanti diseredati: o l’avvenire della sua democrazia, e la sua capacità di partecipare, senza guastarla, alla democrazia nel Paese, ne resteranno pregiudicate: perché i diseredati, accedendo, al compimento del 18° anno, all’elettorato attivo, ma accedendovi senza civica educazione, lo inquineranno, e inquineranno, maneggiati da capi di clientele, tutti i consessi elettivi, assemblee parlamentari comprese. E nessuna città può stroncare o distorcere lo sviluppo di tante giovanissime esistenze, senza impoverire se stessa: senza privarsi degli apporti di feconda operosità, di ingegno e forse anche di genialità, che essi potrebbero darle.*

 

_______

*Gli arresti di minori italiani nel 92/93, con una nota di G.Scidà, Catania CUECM 1993

Annunci

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: