Giambattista Scidà

Già presidente del Tribunale dei Minori di Catania

  • PAGINE

  • Indice cronologico

  • Indice categorico

“Antica nobiltà”, a Catania, di scuole pericolose per gli scolari

Posted by Giambattista Scidà su martedì 2 dicembre 2008

<!– @page { size: 21cm 29.7cm; margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } –>

Antica nobiltà”, a Catania, di scuole pericolose per gli scolari

In automobile, scorrendo la cronaca, lessi di proteste di genitori per certe scuole di Librino, e mi ci recai. Erano due. Una occupava dieci garages, privi di comunicazioni interne; nell’ultimo si trovavano i gabinetti, per raggiungere i quali bisognava uscire dalle “aule”. L’allaccio dell’energia elettrica era abusivo: proprietario dell’immobile, preso in locazione dal Comune, un notissimo imprenditore; ignota l’entità del canone.

L’altra scuola, prefabbricata, non era abbastanza lontana da cavi di alta tensione.

Malgrado tutto, il Provveditore non volle chiuderle, né l’una né l’altra; e fu necessario fare intendere che il Tribunale dei Minori, presieduto da me, avrebbe subito preso in esame la possibilità di un suo urgente intervento, sulla potestà dei genitori (divieto di mandarci ancora i figli) perché chiusura avvenisse: ma ad opera dell’egregio Direttore Didattico, per il quale costituiva punto d’onore non il contrastare il Magistrato, ma la tutela degli scolari.

In altro quartiere, la palestra era chiusa; aperto, invece, in un grande istituto (il Polivalente di San Giovanni La Punta) uno spaccio di bevande anche alcooliche. Occorsero egualmente, a questo proposito, rimostranze del Giudice Minorile, al quale Catania richiedeva, in aggiunta alle prestazioni propriamente giudiziarie, l’assunzione di un quasi generale ruolo di difensore dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Catania, 26-11-08

Giambattista Scidà

Annunci

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: